Paola Piacentini


 

Sono nata a Brescia nel 1963, e mi sono laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, con una tesi sulla nascita della filosofia greca dal mondo mitico-religioso, sapienziale di Dioniso e Apollo, secondo l’interpretazione del filosofo Giorgio Colli, che considero uno dei miei maestri.

Ho svolto per diversi anni la mia attività lavorativa in ambito sanitario odontoiatrico, ricoprendo mansioni organizzative e direttive.

Dal 2002 ho collaborato per dieci anni con Accademia Europea C.R.S.–I.D.E.A., ente di promozione sociale del “benessere somatopsichico” da oltre quarant’anni. Al suo interno ho compiuto un percorso triennale di formazione per la conduzione dei gruppi e la gestione delle attività nell’unità didattica di Bergamo. Questa esperienza “sul campo” si è integrata con l’analisi junghiana compiuta in età giovanile, permettendomi di approfondire la comprensione del mondo immaginale e simbolico, quale emerge dalla pratica di tecniche di rilassamento corporeo, di visualizzazione guidata, di immaginazione creativa nei singoli e nei gruppi.

Nello stesso periodo ho incontrato il Buddhismo, nella particolare declinazione che ne danno i maestri giapponesi Nichiren Daishonin e Daisaku Ikeda, e questa filosofia, che è anche una pratica di consapevolezza, è diventata una componente essenziale della mia spiritualità.

In seguito, ho intrapreso il percorso quadriennale della Scuola in Analisi Biografica a Orientamento Filosofico di Philo, riscoprendo quel proficuo dialogo tra filosofia, psicologia del profondo e mitologia che aveva caratterizzato l’inizio della mia ricerca esistenziale. I temi che ho indagato in chiave mitobiografica sono ancora una volta legati alle origini del pensiero occidentale: la Dea primordiale nella cultura cretese, il passaggio cruciale dal Matriarcato al Patriarcato nel mito del Labirinto, la diffamazione mitologica e psicologica di importanti figure femminili come la Sfinge, la Ninfa e la Sirena.

Mi sono formata per diversi anni con il Laboratorio Analitico delle Immagini (LAI) e con la Libera Scuola di Terapia Analitica (Li.S.T.A.) nella pratica del Gioco della Sabbia, un metodo che moltiplica le possibilità di “pensare per immagini” e di “sognare con le mani”.

Oggi svolgo la mia attività di analista filosofa a Bergamo, nel mio studio che si chiama “La Stanza di Melusina”.

E-mail: paolapiacentini63@gmail.com

Studio: via Baertsch 4 – Bergamo